fbpx

Servizio Civico Comunale: riaperti i termini. Domande entro il 17 maggio

il Municipio di Cassano delle Murge (foto d’archivio)

Il Comune di Cassano delle Murge ha riaperto i termini per aderire al Servizio Civico Comunale.

La scadenza dell’Avviso Pubblico era fissata al 24 aprile 2019 ma, «per dare l’opportunità di partecipare ad una più ampia platea», il Comune ha deciso di prorogare i termini al 17 maggio 2019.

Le istanze dovranno essere consegnate a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune o inviate via pec a comunecassanodellemurge.ba@pec.rupar.puglia.it entro e non oltre le ore 12:00, utilizzando il modulo appositamente predisposto dal Comune e pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente.

Il Servizio Civico Comunale è una misura volta ad assicurare sostegno economico in favore di persone e nuclei familiari in stato di bisogno ed è una forma di assistenza alternativa alla mera erogazione di un contributo economico fine a se stesso.

Il Servizio Civico Comunale è una forma di contrasto alla povertà che consiste in un servizio di volontariato di pubblica utilità in cambio di un contributo economico di natura socio-assistenziale.

L’intervento è rivolto a persone prive di reddito o insufficiente in relazione alle esigenze familiari ed ha come scopo prioritario quello di «assicurare un reddito aggiuntivo limitatamente ad un periodo di tempo definito per il soddisfacimento immediato di primarie situazioni di bisogno», come si legge nell’Avviso Pubblico.

Per accedere al Servizio Civico Comunale bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni ed essere residenti a Cassano da almeno un anno, è richiesta idoneità e abilità al lavoro e un valore ISEE inferiore o pari ad € 5.000,00.

Non potrà svolgere il Servizio più di un componente per nucleo familiare; non saranno, inoltre, ammessi i cittadini che già beneficiano di programmi di inserimento lavorativo sostenuti da altri finanziamenti pubblici anche se l’agevolazione sia stata corrisposta ad un altro componente del suo stesso nucleo familiare.

A seguito della presentazione delle domande, il Comune provvederà a stilare un’apposita graduatoria.

Il rifiuto per tre volte consecutive della proposta di Servizio Civico comporterà la decadenza dal diritto ad ogni beneficio economico per almeno un anno.

Tra le attività a cui potranno accedere i beneficiari del Servizio Civico Comunale ci sono, ad esempio, il servizio di apertura, chiusura, presidio, controllo, pulizia e piccola manutenzione di strutture pubbliche o di pubblica utilità; il servizio di sorveglianza, cura e manutenzione del verde pubblico; il servizio di controllo, nei pressi di strutture scolastiche nell’attraversamento delle strisce pedonali da parte degli scolari che si recano o escono da scuola; il servizio di supporto ed assistenza sociale, limitatamente ad attività e mansioni di accompagnamento e/o faccende domestiche di piccola entità, in favore di persone in stato di bisogno (diversamente abili, minori, anziani, ecc.); la collaborazione in occasione di realizzazione di manifestazioni culturali, sociali e sportive; la collaborazione nelle attività della colonia estiva in favore di minori e anziani; ogni altra attività che l’Amministrazione ritenga utile promuovere sulla base delle esigenze del territorio e della comunità.

Ai beneficiari sarà corrisposto un contributo economico pari a 7,00 euro per ogni ora di prestazione fino a 250,00 euro mensili.