fbpx

SìAMO Cassano: per le primarie è corsa a due. Candidate Linda Catucci e Donatella Laricchia

Con una nota inviata questa sera, la lista SìAMO Cassano ha ufficializzato le candidature di Angela Catucci (detta Linda) e Donatella Laricchia.

Le due candidate si presenteranno ai cassanesi giovedì 20 aprile, come si apprende dall’evento Facebook creato dallo staff della pagina di SìAMO Cassano. Ancora da definire il luogo, presumibilmente in piazza Moro, dalle ore 18 alle 21.

Si voterà per le primarie, invece, domenica 23 aprile, dalle 9 alle 21, in piazza Garibaldi al numero 10.

Conosciamo meglio le due candidate a concorrere alla carica di sindaco per la lista SìAMO Cassano per come si presentano sul sito ufficiale della compagine.

Linda Catucci è cassanese d’adozione da più di trent’anni. Sposata con Giulio Centrulli, ha conosciuto «la Cassano dei tempi d’oro, quella di padre Angelo Centrullo, quella del boom economico, del lavoro diffuso nelle famiglie, quella che sdogana un’impronta tendenzialmente agricola e bucolica in una realtà industriale e produttiva fondata su innovazione, sullo sport e sulla crescita economica». È laureata in Lingue e Letterature Straniere con il massimo dei voti e si è poi dedicata alla famiglia ed ha aperto un centro sportivo. Supera, in giovane età, una seria problematica di salute e, forte della sua esperienza, si dedica al volontariato aprendo a Cassano uno sportello di ascolto e supporto psicologico per utenti oncologici e famiglia.

«L’attitudine e la predisposizione a stare con gli altri, che considero umilmente di benessere e crescita personale – scrive Linda Catucci – ha fatto sì che decidessi di orientare le mie energie e il mio altruismo verso un serio impegno politico non riconoscendomi in un Paese che negli anni è andato impoverendosi sotto ogni profilo.

Sempre fortemente convinta che la buona politica possa essere funzionale alle esigenze di ognuno di noi, oltre che al Paese, ed incoraggiata dal mio grande ottimismo. Ho deciso di intraprendere un percorso politico che possa percorrere nella mia ferma e consolidata idea che ognuno di noi ha un obbligo Morale nei confronti degli altri; di conseguenza, il mio orientamento elettorale sarà essenzialmente basato sull’attenzione verso tutte le fasce deboli, con il preciso intento di far sì che ognuno possa tornare a sorridere alla vita. Non mancheranno ovviamente idee innovative e soprattutto concrete, volte ad utilizzare in maniera efficace quello che il territorio offre con la sua storia e la sua cultura, attraverso i giovani che con la loro forza rappresentano il futuro; e dunque si costruirà il loro Futuro.

E attraverso gli anziani che con il proprio bagaglio di esperienza rappresentano le nostre radici».

Donatella Laricchia ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza con voto 110 e Lode, discutendo una tesi in Diritto Processuale Penale dal titolo “L’affidamento in prova al servizio sociale” (relatore Prof. G. Spangher). Dal 2011, presso la stessa Università, è stata nominata cultore della materia in Diritto Processuale Penale e membro della commissione d’esame. Nel 2013 è risultata vincitrice del concorso di ammissione al Dottorato Internazionale in teoria generale del processo: amministrativo, civile, costituzionale, penale e tributario, XXIX ciclo; dottorato concluso con una tesi in diritto processuale penale dal titolo “Il sequestro dei beni appartenenti alle organizzazioni criminali”.

Dal 2015 è, altresì, cultore della materia e componente della commissione d’esame in Diritto Processuale Penale con modulo in procedura penale dell’Impresa e dell’Economia. Dopo aver svolto la pratica forense (dominus Avv. G. Castellaneta), si è abilitata alla professione forense nel 2015. Dal 2011 ad oggi svolge attività di tutoraggio, nonché lezioni nell’ambito del corso di Diritto Processuale Penale presso l’Università LUM “Jean Monnet” di Casamassima e presso la scuola di specializzazione per le professioni legali LUM “Jean Monnet”.

É autrice di diverse pubblicazioni su riviste giuridiche e socia del Club UNESCO di Cassano delle Murge.

«Il mio obiettivo – scrive Donatella Laricchia nella sua scheda di presentazione sul sito ufficiale di SìAMO Cassano – è mettere a disposizione della comunità tutto l’impegno profuso in ambito professionale, nonché personale e le competenze negli anni acquisite al fine di promuovere la crescita e lo sviluppo del paese. A tal fine ritengo imprescindibile un lavoro di collaborazione con l’amministrazione comunale tutta, in un’ottica di Rinnovamento e Sviluppo Culturale grazie alla Competenza di giovani preparati e professionali e all’Esperienza di personalità già formatesi nell’ambito della Pubblica Amministrazione.

Grazie anche al confronto diretto con la gente, ho predisposto un programma elettorale, che illustrerò alla cittadinanza il giorno 20 aprile in occasione della presentazione dei candidati alle Primarie, nel quale ho analizzato le criticità che affliggono il nostro paese, cercando soluzioni non gravose per le casse comunali, grazie al ricorso a finanziamenti e, laddove sarà possibile, attraverso la sensibilizzazione della comunità a forme di volontariato rivolte alle fasce più deboli, come anziani, disabili e bambini.

Sono consapevole che gli obiettivi da raggiungere e le esigenze da soddisfare sono tante, ma è anche tanta la voglia di fare. Non ho la presunzione di fare miracoli, ma credo che con tenacia, impegno, costanza e volontà e, soprattutto, con il supporto di una squadra competente possiamo, a piccoli passi e con amore per il nostro paese, realizzare nel tempo il tanto atteso Rinnovamento».