fbpx

Sonorità e canti ispanici sulla Murgia

di Leonardo Lositopresidente Murgia Enjoy

Con oltre trecento attività associative l’associazione Murgia Enjoy, grazie al supporto dei soci, ha permesso, in anni di attività, la conoscenza del territorio a migliaia di partecipanti alle iniziative. Fra le varie attività, grande interesse hanno suscitato i canti proposti in grotta o in natura dalla socia Annie Ambrosi, emergente cantante e giovane soprano alla quale è andato il merito, in passato, di sbalordire i partecipanti giunti da varie località. Nel silenzio e nel fresco della natura, il 12 luglio i partecipanti potranno ascoltare la musica tradizionale spagnola (mùsica folclòrica de Espana): ritmi comuni per le varie regioni della Spagna che, con il tempo, si sono differenziati in ogni regione, o che scomparirono in alcune e sono diventati caratteristici in altre. Tutte le manifestazioni di musica tradizionale hanno origine tra il 1800 ed il 1950 e, tra i generi più importanti, si evidenziano il flamenco e il suo stile vocale cante jondo, la copla, il cuplé, il fandango, la isa canaria, la jota, la muneira, i paloteos, il pasodoble, la rebolada, il verdiales e molti altri.

A raccontare questi travolgenti ritmi, con il linguaggio della musica, sarà proprio Annie Ambrosi, la cui passione per la musica affonda le radici nella sua infanzia. Sin da allora la musica dei Queen ed il Bel Canto italiano sono stati una costante nella sua vita. A soli quattro anni partecipa allo Zecchino d’Oro con la canzone “Il coccodrillo come fa”, giungendo in semifinale. Tante le performance tra il musical e il jazz/blues con il suo gruppo “1° piano 127”. Da 5 anni studia e canta con la maestra Mariangela Caputo e fa parte stabile della “Compagnia dal vivo”, compagnia teatrale Cristiana autonoma di Bisceglie.

“Sonorità e canti ispanici sulla Murgia” sarà, quindi, un breve percorso escursionistico realizzato a stretto contatto con una natura incontaminata che condurrà i partecipanti in una delle aree boschive più belle ed importanti del territorio murgiano. Non mancheranno cenni sulla ricchezza naturalistica dell’area visitata ed un’attenta descrizione della pseudosteppa murgiana che ospiterà i partecipanti.

L’incontro dei partecipanti, ai quali sarà distribuito gratuitamente materiale informativo del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, è previsto sul piazzale del Convento di Cassano alle ore 18:30 di domenica 12 luglio per il successivo trasferimento nell’area dove si terrà l’escursione che consentirà un fresco e salutare momento di svago.

Come da consolidata abitudine, terminata l’attività, su prenotazione al n. 320 3176258, i partecipanti potranno recuperare le energie consumate con le bontà tipiche locali ed il buon vino dell’attività ricettiva convenzionata “Calabria – La Tradizione” al costo, riservato ai partecipanti all’iniziativa, di soli 8€ oppure potranno usufruire dei servizi degli agriturismi convenzionati beneficiando di un particolare trattamento.

Al fine di limitare eventuali danni all’ambiente, di garantire il corretto distanziamento e per fornire giusta assistenza e guida ai partecipanti, il numero di questi ultimi sarà limitato. Per la partecipazione sono consigliate scarpe da trekking o da ginnastica e scorta d’acqua ed è necessaria la prenotazione al numero 328 3130450 dopo le ore 18 o con mail a murgiaenjoy@libero.it. L’attività potrà essere annullata con comunicazione sulla pagina Facebook “Murgia Enjoy” e i partecipanti dovranno prendere nota delle linee guida Murgia Enjoy anti-Covid 19, successivamente riassunte e già presenti in forma integrale sulla pagina Facebook “Murgia Enjoy“, in osservanza delle misure anti-Covid 19 previste dalle Ordinanze Regionali n.237 del 17 maggio 2020 e n.255 del 10 giugno 2020.

Al link https://www.facebook.com/leonardo.losito.77/videos/vb.1609369113/10212168003987866/?type=3 è presente una breve anteprima dell’esibizione.

Link evento Facebook: https://www.facebook.com/events/1571325743027874/.

Linee guida per la partecipazione alle attività escursionistiche Murgia Enjoy:

  • La distanza interpersonale dovrà essere di almeno 2 metri in rispetto a quanto previsto per le attività sportive, mentre le persone conviventi non saranno obbligate a mantenere tale distanza tra loro.
  • Sarà obbligatorio l’uso della mascherina nel caso non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale.
  • I partecipanti dovranno essere forniti di gel o spray igienizzante.
  • Per il raggiungimento del luogo di inizio attività, diversamente da quanto fatto fino ad ora, non sarà incentivato il car sharing.
  • Non sarà consentito lo scambio di materiali tra i partecipanti durante lo svolgimento delle attività.
  • Sarà rilevata la temperatura corporea dei partecipanti ed impedita la partecipazione in caso di temperatura superiore ai 37,5 °C.
  • L’uso gratuito dei bastoncini da trekking, anche se igienizzati con specifici prodotti al termine di ogni attività, sarà consentito solo ai partecipanti che si impegneranno ad indossare i guanti per tutto il percorso.