fbpx

START: la misura regionale a sostegno di professionisti e lavoratori autonomi. Il PD di Cassano ne parla con Domenico De Santis

Domani, giovedì 28 maggio, il Partito Democratico di Cassano delle Murge ospiterà, in videoconferenza sulla propria pagina Facebook, Domenico De Santis, consigliere del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, per approfondire la misura regionale START rivolta a professionisti a basso reddito, lavoratori autonomi e lavoratori esclusi dai bonus nazionali.

START è un’iniziativa annunciata proprio ieri dal presidente Emiliano che ne ha parlato come di «una misura di contrasto alle nuove fragilità economiche».

START, sostegno al reddito per la ripartenza, prevede un sostegno a fondo perduto, finanziato con 125 milioni di euro, nell’ambito della nuova manovra economica anti Covid-19 messa a punto dalla Regione attraverso la riprogrammazione dei fondi europei (per un totale di 750 milioni di euro) destinata a quei lavoratori autonomi, partite IVA e professionisti che a causa del lockdown si sono impoveriti e sono in difficoltà con la ripartenza.

«Una boccata di ossigeno concreta per circa 60mila pugliesi la cui soglia reddituale è sotto i 20mila euro – ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – START è una misura inedita e importante che caratterizza l’impianto della manovra socioeconomica del Governo regionale. La nostra attenzione si è soffermata soprattutto su tre importanti livelli: le fragilità assolute, le partite IVA, i professionisti a basso reddito dimenticati. (complessivamente in ambito sociale sono stati stanziati 141 milioni di euro) e le imprese. In questo modo – ha concluso Emiliano – possiamo dire che nessuno è stato lasciato da solo».

La platea beneficiaria della misura START riguarderà:

  • professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa, in tale categoria rientra il numeroso popolo delle partite IVA costituito da lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata INPS e privi di tutela da parte del sistema privatistico delle professioni riconosciute (25 mila circa);
  • professionisti iscritti alle casse di previdenza che peraltro sono stati dimenticati dal Decreto Rilancio. (35 mila circa).

Durante l’incontro di domani interverranno commercialisti, imprenditori, ristoratori, commercianti e lavoratori autonomi. Introduce e modera la coordinatrice del circolo PD di Cassano Enza Battista.