Quali saranno le professioni più richieste nei prossimi dieci anni nel turismo, nei beni culturali, nella moda e nel design, nella filiera agro-alimentare e nell’economia del mare? Quali le competenze necessarie e come svilupparle? Quali le opportunità per i giovani che entrano nel mondo del lavoro? Come fanno le imprese a reperire il personale qualificato e le scuole a preparare i giovani?

Per rispondere a queste domande, Startnet, la rete per la transizione scuola-lavoro in Puglia, promossa da Regione Puglia, Goethe Institut e Fondazione Mercator ha invitato studenti ed esponenti dell’imprenditoria locale e della formazione a scambiare esperienze e progettare nuove collaborazioni e percorsi, perché scuola e mondo del lavoro dialoghino e guardino nella stessa direzione. Studenti, imprenditori ed esperti insieme presenteranno le proprie idee e proposte ai rappresentanti della politica, del mondo delle imprese, della scuola e della formazione.

Hanno partecipato alle attività, tra gli altri, Sebastiano Leo, Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia, che promuove l’iniziativa, Ugo Patroni Griffi per l’Autorità di Sistema Portuale del mare Adriatico meridionale, Giancarlo Negro per Confindustria Lecce, Luigi Verniolo per Confartigianato Lecce, Gianni Cantele per Coldiretti, Pierangelo Vincenti di Federalberghi e tanti istituti scolastici e imprese del territorio.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia