fbpx

Stop al futsal: l’Atletico Cassano sospende le attività

Ieri, prima ancora che il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte firmasse il DPCM del 9 marzo 2020 che ha dichiarato tutta l’Italia “zona protetta”, a seguito della decisione della Lega Nazionale Dilettanti che ha disposto la proroga della sospensione di tutte le attività fino al 3 aprile 2020 sia a livello nazionale che territoriale adeguandosi a quanto previsto dal DPCM dell’8 marzo 2020, l’Atletico Cassano ha a sua volta annunciato la sospensione di ogni attività.

Una scelta presa sì per attenersi ai decreti normativi per far fronte all’emergenza sanitaria in atto in Italia,  ma anche a tutela di tutti i tesserati e dei cassanesi in generale.

«Il Presidente e il Consiglio Direttivo dell’Atletico Cassano – si legge in un comunicato pubblicato su Facebookalla luce dell’emergenza sanitaria e delle ultime disposizioni di Legge, ufficializza la sospensione totale dell’attività sportiva con decorrenza immediata e fino a nuove comunicazioni».

Sono sospesi, dunque, gli allenamenti di tutte le squadre di ogni categoria fino a data da destinarsi e, comunque, fino a nuove disposizioni.

Poi l’appello a tutti i tifosi e non: «con l’occasione – scrivono dalla società biancoceleste – rivolgiamo ai nostri sostenitori e agli appassionati di futsal l’accorato appello di attenersi rigorosamente alle direttive impartite dagli organi preposti per il contenimento della diffusione del coronavirus.

Se vogliamo tornare a giocare non consideriamo questa emergenza un gioco», conclude la nota dei “pellicani”.