fbpx

Task Force per OM. Apprezzamento Emiliano ed invito a definire rapidamente

omCapone: “La Regione e le istituzioni confermano i propri impegni per dare una risposta positiva a 194 lavoratori e dare l’avvio ad un ambizioso progetto industriale”.

Passi avanti per la soluzione della vertenza OM Carrelli Elevatori di Modugno, in provincia di Bari con l’obiettivo di accelerare i tempi per la riconversione industriale e dare una risposta alle 194 famiglie dei lavoratori in mobilità.

È quanto è emerso a Bari nel corso della riunione del Tavolo tecnico territoriale tra Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari, Comune di Bari, Comune di Modugno, Consorzio Asi e rappresentanti di OM. Al centro dell’incontro l’impegno che ognuna di queste amministrazioni dovrà assumersi per consentire al Ministero dello Sviluppo economico, attraverso la sottoscrizione di un protocollo di intesa e del successivo Accordo di Programma, di accelerare l’iter istruttorio del Contratto di Sviluppo presentato dalla multinazionale americana interessata a rilevare OM, in modo che esso possa concludersi positivamente entro dicembre 2015, di investire in importanti infrastrutture di collegamento e favorire la riqualificazione professionale dei lavoratori.

Il presidente Michele Emiliano ha dichiarato di apprezzare il lavoro sin qui svolto raccomandando agli attori istituzionali la massima rapidità nel definire i termini dell’accordo al fine di mettere a segno questo importante risultato.

L’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone, presente all’incontro, spiega: “La riunione di oggi ci ha consentito di ottenere importanti avanzamenti nella tempistica per la riconversione dei lavoratori e nella definizione dei ruoli per arrivare celermente alla sottoscrizione del protocollo d’intesa che precederà l’Accordo di Programma. La Regione Puglia ha confermato il massimo sostegno per lo sblocco della vertenza, e chiede lo stesso impegno a tutte le istituzioni coinvolte per dare nuove speranze sia al territorio che alle famiglie dei lavoratori che da anni attendono fiduciose un epilogo positivo della vicenda OM”.

Presenti al tavolo per la Regione Puglia, oltre all’assessore Capone, Sabino Persichella, amministratore unico della società in house Puglia Sviluppo Spa, Antonio De Vito, direttore generale della stessa, e Federico Pirro, docente di Storia dell’Industria all’Università di Bari.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Lavoro, Area Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia