fbpx

Trasferimento Maugeri, Battista: «oltre il danno la beffa»

il Centro Medico della Fondazione Maugeri a Cassano delle Murge (foto Facebook)

Si avvicina inesorabilmente l’addio del “Maugeri” a Cassano delle Murge: tra pochi giorni, infatti, ci sarà l’inaugurazione della nuova sede di Bari.

E cominciano ad arrivare le prime grane per i cittadini cassanesi. 23 operatori che si occupavano della pulizia nella struttura del “Circito”, infatti, rischiano il licenziamento poiché la nuova gara d’appalto non prevedeva una clausola di salvaguardia in quanto non c’è nessuna proroga per il servizio, ma è prevista un nuovo appalto.

«Sorge il dubbio di qualcosa di ben congegnato», scrive a tal proposito la neo segretaria del Partito Democratico di Cassano delle Murge, Enza Battista, in una nota.

«Siamo stati spettatori inermi del trasferimento del Maugeri», afferma Battista, ma ora «non possiamo restare indifferenti» di fronte a questa nuova “tegola” che si abbatte su Cassano delle Murge: già nella mattinata di ieri il Partito Democratico si è attivato «per cercare soluzioni per queste persone, che rischiano di restare senza lavoro.

Abbiamo contattato sindacalisti e Regione Puglia; grazie all’ascolto dell’Onorevole Ubaldo Pagano e del Consigliere del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, Domenico De Santis – scrive Battista – siamo riusciti ad ottenere un piccolo risultato accendendo un faro su questa vicenda. Infatti, sarà convocata per il 9 dicembre la task force per l’occupazione della Regione Puglia, per cercare una soluzione a questo problema.

Il circolo del Partito Democratico di Cassano seguirà attentamente quanto sta avvenendo, ed è pronto a scendere in piazza accanto ai nostri concittadini!».