fbpx

Trekking Cassano: domenica escursione nei boschi del Parco Alta Murgia tra Masseria Grottagrise, Masseria il Gendarme e Monte Chiancaro

il percorso "Sara.95" dell'escursione di domenica 4 ottobre (foto Trekking Cassano)
il percorso “Sara.95” dell’escursione di domenica 4 ottobre (foto Trekking Cassano)

«Settembre si è ormai portato via l’ultimo scorcio di estate, con il caldo che imponeva passeggiate al fresco notturno ed è quindi giunto il momento di ritornare alle uscite di domenica mattina. È anche probabile che le vacanze estive (con relative gozzoviglie!) vi abbiano “regalato” qualche centimetro al giro vita, perciò per la prima escursione diurna vi invito a qualcosa di speciale, per bellezza e… lunghezza!», così Nicola Diomede, coordinatore del gruppo Trekking Cassano, presenta il ritorno alle escursioni mattutine dopo la lunga estate in cui i trekkers cassanesi, e non, hanno potuto godere del paesaggio notturno delle nostre murge.

Quella di domenica, scrive ancora Diomede è «una “full immersion” nel cuore del Parco Alta Murgia, tra boschi di quercia a perdita d’occhio che vi sembrerà di ritornare indietro di qualche secolo, quando il nostro territorio aveva una copertura di vegetazione spontanea ben diversa da quella attuale».

Si tratta della vasta area ad ovest della SS. 96 con i boschi il Quarto, la Sentinella, Pompei «e che nel nostro caso è compresa tra lo scalo di Mellitto, con la splendida Masseria Grattagrise, la Masseria il Gendarme e Monte Chiancaro con la torre di vedetta AIB».

Il tracciato è di circa 12 km ed interamente sterrato o fuori pista, richiede tassativamente l’uso di scarpe da trekking e pantaloni lunghi ed è sconsigliato per bambini o adulti con condizioni fisiche precarie, a causa dell’isolamento dell’area attraversata.

«Gli amici che apprezzano i piccoli doni offerti dalla natura a seconda della stagione – aggiunge Diomede – potranno inoltre raccogliere qualcuna delle bacche di rosa canina per rinforzare (con l’abbondante “vitamina C” che contiene) il proprio sistema immunitario in vista del prossimo inverno, i semi di finocchio selvatico, un po’ di profumata santoreggia e menta selvatica o di gustosa ruchetta».

«La partecipazione è come sempre libera, gratuita ed intesa come una passeggiata tra vecchi amici che condividono la passione di riscoprire il proprio territorio», con appuntamento per le ore 8:00 presso il Liceo Scientifico a Cassano, per il successivo trasferimento in auto verso il luogo di partenza a piedi.

Chi arriva da Bari o Altamura, in alternativa, può attendere l’arrivo dei trekkers cassanesi (ore 8:30) allo svincolo di Mellitto Scalo, uscita dalla SS. 96 (Bari-Altamura) per Quasano – Bitonto (SP. 89). Il termine escursione è previsto per le ore 13.00, con il rientro.