fbpx

Trekking Cassano in escursione tra Mellitto e le masserie “il Gendarme” e “Grottagrise”

il percorso “Sara.95/b” dell’escursione di domenica 3 marzo (foto Trekking Cassano)

«Per domenica 3 marzo ho pensato di restare nel cuore del Parco Nazionale dell’Alta Murgia per un’altra passeggiata tra gli ampi boschi di querce che si estendono a perdita d’occhio e che danno la sensazione di tornare indietro nel tempo, quando le nostre murge potevano vantare una copertura di vegetazione spontanea ben più vasta di quella attuale».

Nicola Diomede, coordinatore del gruppo Trekking Cassano, presenta così l’escursione, «se il rigurgito di inverno ce lo consentirà», su una vasta area ad ovest della SS 96 (Bari-Altamura) con i boschi il Quarto, la Sentinella, Pompei e che, in questo caso specifico, è compresa tra lo scalo di Mellitto, le antiche masserie il Gendarme e Grattagrise e Monte Chiancaro, con la torre di vedetta AIB.

Il tracciato proposto è lungo circa 8 km ed è un anello quasi interamente su sterrato o fuori pista che, a causa del fondo accidentato, richiede rigorosamente di indossare scarpe da trekking.

Diomede ricorda che «la partecipazione è sempre libera, gratuita ed intesa quale passeggiata tra amici che condividono la passione di riscoprire e difendere il proprio territorio».

L’appuntamento è, come sempre, alle ore 8:00 presso il Liceo Scientifico in via Padre Centrullo a Cassano, per il successivo trasferimento in auto verso Mellitto (circa 15 km) ed il luogo di partenza a piedi.

Coloro che arrivano da Bari o Altamura potranno attendere l’arrivo del gruppo cassanese (previsto per le ore 8:30) allo svincolo di Mellitto Scalo, uscita dalla SS 96 per Quasano-Bitonto (SP 89).

Il termine escursione è previsto per le ore 13:00, con il rientro.