fbpx

Trekking Cassano in escursione in Foresta Mercadante, tra Masseria Russi, Iazzo Nuovo e Frà Diavolo

(foto Trekking Cassano)

L’autunno è ormai arrivato, anche con le sue temperature che rendono «più gradevole passeggiare in natura». L’abbassamento delle temperature, inoltre, «ha consentito la sparizione dei fastidiosi tafàni che hanno spesso disturbato, quest’estate in foresta, quegli escursionisti che osavano inoltrarsi durante il giorno in pineta, tra i freschi ed ombrosi sentieri».

Anche per evitare il rischio di essere punzecchiati da questi fastidiosi insetti, Nicola Diomede, coordinatore del gruppo Trekking Cassano, ha optato per le prime escursioni domenicali diurne per «aree più aperte, tra i nostri meravigliosi boschi di querce e, ora che il fenomeno si è ridimensionato, ritorniamo a percorrere qualche tracciato in Foresta Mercadante, approfittando dell’occasione anche per conoscere qualche strada alternativa di accesso, utile nelle giornate di maggiore afflusso in cui il traffico congestiona la viabilità».

L’escursione prevista per domenica prossima, 13 ottobre, dunque, si sviluppo su un’area a sud-est della Foresta, compresa tra le due strade Santermana e Persio, tra Iazzo Nuovo, Villa Fano del Poggio, le masserie Scarpone e Russi e contrada Frà Diavolo, su un bel tracciato misto di circa 8 km che rasenta per alcuni tratti la pineta o la attraversa, percorrendo simpatici sentieri e piste sterrate.

L’appuntamento è sempre alle ore 8:00, davanti al Liceo Scientifico di Cassano, equipaggiati con scarpe da trekking, pantaloni lunghi, bastoncini ed un po’ d’acqua, per il successivo trasferimento in area parcheggio e partenza a piedi.

L’escursione si concluderà con il rientro, verso le ore 13:00 circa.

il percorso “Sara.18/b” dell’escursione di domenica 13 ottobre (foto Trekking Cassano)