fbpx

Trekking Cassano in escursione tra le masserie Cornacchia, Cenzovito e Casino Impastorata

(foto Trekking Cassano)

«Una precoce primavera ci sta regalando delle giornate splendide, anche se la scarsa piovosità sta mettendo a rischio le riserve idriche e rivolgiamo una preghiera a Giove pluvio affinché si decida ad aprire i rubinetti del cielo, saltando almeno il fine settimana per consentirci di fare la nostra solita passeggiata».

Una primavera precoce, quella descritta da Nicola Diomede, coordinatore del gruppo Trekking Cassano, che ha consentito, già da tempo, alle murge di “vestirsi a festa” «regalandoci la solita fioritura di orchidee spontanee, quali le precoci “Barlia di robert”, o gli “Asfodeli” e le timide “Bocca di lupo” o “Iride vellutata” (Hermodactylus tuberosus).

È quindi tempo di rispolverare (se non lo avete già fatto!) ed indossare le scarpe da trekking per concedersi una bella e corroborante passeggiata in natura», annuncia Diomede nel presentare l’escursione prevista per domenica prossima, 1° marzo, su un tracciato piuttosto agevole (di circa 9 km) lungo piste sterrate, murgia panoramica e pineta a cavallo della SS 96, con Masseria Cornacchia, Masseria Cenzovito («sembra sia stata utilizzata in un lontano passato come ospedale per malati con morbo di Hansen», spiega Diomede) fino a raggiungere un’altra antica masseria padronale, Casino Impastorata.

«La partecipazione – conclude il coordinatore del gruppo Trekking Cassano – è sempre libera, gratuita ed intesa come un ritrovo tra vecchi amici che condividono la passione di riscoprire, valorizzare e difendere il proprio territorio».

L’appuntamento è, come di consueto, alle ore 8:00 presso il Liceo Scientifico in via Padre Angelo Centrullo a Cassano, per il successivo trasferimento in auto sulla strada per Pescariello.

Il termine dell’escursione e il rientro sono previsti per le ore 13:00.

il percorso “Sara.24” dell’escursione di domenica 1 marzo (foto Trekking Cassano)