fbpx

Trekking Cassano in escursione tra le masserie Lopez, Battisti, Ruotolo e Grippoli con il Club Amici del Trekking di Bari

il percorso “Sara.12/b” dell’escursione di domenica 2 giugno (foto Trekking Cassano)

È davvero una primavera capricciosa quella che stiamo vivendo in questi mesi e, stando alle attuali previsioni, l’instabilità durerà ancora un po’ rischiando di rovinare anche la passeggiata domenicale del gruppo Trekking Cassano prevista per il 2 giugno.

Ma il coordinatore del gruppo, Nicola Diomede, ci scherza su: «non vorrei essere indotto a considerare il cambiare attività sportiva passando dal trekking al… nuoto, o meglio (per alcuni) all’ippica!».

Diomede, però, non intende realmente cambiare sport e, facendo «i debiti scongiuri» e supplicando «gli “stregoni” di astenersi dal rito della danza per la pioggia» poiché «ormai gli invasi di raccolta sono colmi e l’acqua per l’estate assicurata», si concede la speranza, finalmente, «nell’arrivo dell’anticiclone delle Azzorre per rivedere finalmente un po’ di sole!».

E dunque per la prima domenica di giugno, Trekking Cassano propone l’esplorazione «di una splendida area verde e panoramica di Cassano in compagnia di graditi ospiti, il Club Amici del Trekking di Bari, che conferma l’assidua presenza dei propri soci escursionisti sul nostro territorio, dimostrando di apprezzarne le peculiarità naturalistiche e contribuendo alla fondamentale azione di vigilanza e tutela sempre connaturata alla valorizzazione dei luoghi».

Il percorso previsto, lungo circa 9 km, disegna un anello misto su sterrato con qualche tratto asfaltato e prevede di toccare Masseria Lopez, Tenuta Battista, il tratturello di Cristo con l’omonima grotta, Masseria Ruotolo e Masseria Grippoli.

L’appuntamento è come sempre alle ore 8:00 presso il parcheggio del Liceo Scientifico di Cassano per il successivo trasferimento nel vicino luogo di parcheggio e partenza a piedi.

«Raccomando di indossare scarpe da trekking, pantaloni lunghi e cappellino, portando al seguito bastoncini, un po’ d’acqua ed un k-way per scongiurare il rischio di piovaschi», conclude Diomede.