fbpx

Trekking Cassano saluta il 2015 con una escursione alla Gravina di Laterza

il percorso "Sara.77" dell'escursione di domenica 27 dicembre (foto Trekking Cassano)
il percorso “Sara.77” dell’escursione di domenica 27 dicembre (foto Trekking Cassano)

Dopo aver degnamente festeggiato il 4° anniversario dell’iniziativa “Trekking Cassano” insieme agli amici escursionisti del gruppo “Falco Naumanni” di Matera e condividendo il doveroso brindisi finale al territorio che contribuiscono a valorizzare anche con gli amici del “Nordic Walking Sud”, Nicola Diomede rivolge la sua attenzione alla prossima escursione di domenica 27 dicembre.

Immancabili gli auguri di Nicola di trascorrere «una serena festività a tutti gli amici che dimostrano con fatti concreti (e non solo a parole) di avere a cuore il futuro del nostro territorio e, con esso, quello di tanti giovani che nello sviluppo del turismo escursionistico e nel relativo indotto virtuoso, potrebbero trovare una solida e soddisfacente occupazione».

E con un occhio agli «imminenti appuntamenti gastronomici legati alle festività» Nicola propone una «sgambata con annessa “pausa di riflessione” e…. digiuno, per domenica 27 lungo un bellissimo itinerario alla Gravina di Laterza con sobria colazione al sacco!».

Oasi della LIPU, la Gravina in questione è una delle tantissime perle della nostra Puglia e rappresenta, come affermato dall’organizzatore di Trekking Cassano, «un luogo magico che rievoca una felice escursione di 6 anni fa, condivisa con la figlia Sara e fissata in una foto che è poi diventata quella del profilo facebook dell’iniziativa Trekking Cassano», e prosegue «appuntamento che rinnovo ogni anno in solitaria nella stessa data e che me la fa sentire al mio fianco come allora».

Il tracciato (circa 13 km – difficoltà E, escursionisti) è piuttosto impegnativo, segue un piccolo sentiero accidentato tra pietre e vegetazione arbustiva, lungo il bordo della gravina fino a Lamia Fornello e regala incessantemente, ad ogni passo, una diversa meravigliosa prospettiva panoramica sulla profonda fenditura carsica, ricca di anfratti e piccole cavità che spesso ospitano una ricca fauna di rapaci.

Naturalmente saranno indispensabili le scarpe da trekking o comunque scarpe robuste a tutela delle caviglie, sulle frequenti asperità del sentiero ed utile poter disporre anche di un bastoncino di sostegno, di una riserva di acqua (non ci sono bar nei dintorni!) e di qualche frutto poco calorico (avrete così la scusa per poi recuperare nel cenone di fine anno!).

L’appuntamento è come di consueto per le 8.00, presso il Liceo Scientifico di Cassano in via Padre Centrullo, per il completamento dei posti nelle auto (qualcuna la lasceremo in sosta) ed il successivo trasferimento a Laterza (circa 35 km).

Il termine escursione è previsto con rientro a Cassano per le ore 16.00.