fbpx

Ufficio del Mediatore europeo: il Parlamento rielegge Emily O’Reilly

Emily O’Reilly è stata rieletta Mediatrice europea dal Parlamento mercoledì 18 dicembre. Continuerà a indagare sui reclami presentati contro le istituzioni UE.

Con 320 voti su 600, Emily O’Reilly è stata rieletta con votazione a scrutinio segreto durante il terzo turno di votazioni nella plenaria di dicembre a Strasburgo.

Ricopre la carica di Mediatore europeo dal 1 ottobre 2013.

Emily O’Reilly è stata la prima donna in Irlanda a rivestire la carica di difensore civico e commissaria per l’informazione e, dal 2007, di commissaria per l’informazione ambientale – è anche autrice ed ex giornalista e commentatrice radiotelevisiva.

Il voto ha seguito l’audizione pubblica del 3 dicembre, durante la quale i deputati hanno interrogato i 5 candidati su come intendessero contribuire al ruolo di Mediatore europeo una volta eletti, in materia di imparzialità, visibilità e trasparenza.

La figura del Mediatore europeo

All’inizio di ogni nuova legislatura, il Parlamento elegge un Mediatore europeo con mandato quinquennale. Il Mediatore europeo indaga sui reclami dei cittadini residenti in UE e organizzazioni con sede nell’Unione europea su casi di cattiva amministrazione da parte di istituzioni dell’UE o altri organismi dell’Unione europea, quali comportamento sleale, discriminazione, ritardi ingiustificati o procedure scorrette.

L’ufficio del Mediatore europeo può avviare indagini anche di propria iniziativa e fa rapporto al Parlamento europeo ogni anno.

Fonte: Parlamento europeo