di Vito Surico

Nicola Cutrignelli, al termine di un’azione personale, porta l’Atletico Cassano sull’1-0 (foto di Alessandro Caiati)

Secondo pareggio consecutivo per l’Atletico Cassano che, nell’8ª giornata del campionato di Serie A2, sfiora il colpaccio e ferma sul 2-2, al PalAngelillo, la capolista CMB, squadra che finora aveva vinto tutte le partite disputate.

Un pareggio che, rispetto a quello della scorsa giornata in casa del Real Rogit, ha un sapore tutto diverso: innanzitutto perché questa volta sono stati gli ospiti ad andare due volte sotto e a riuscire a riagguantare il risultato (anche con un “gol fantasma”) e poi perché, come dicevamo, poteva valere tre punti d’oro e un’iniezione di fiducia non indifferente per gli uomini di mister Parrilla che, tuttavia, hanno giocato una partita “gagliarda”, senza farsi mai sorprendere dagli avversari e lottando fino all’ultimo minuto.

LA PARTITA

Ancora ai box Manzalli per infortunio, mister Parrilla schiera dal primo minuto Dibenedetto, Perri, Cutrignelli, Pina e Alemão Glaeser. Scarpitti, invece, deve rinunciare allo squalificato Vizonan e parte con Weber, Zancanaro, Castrogiovanni, Vega e Sanchez.

L’inizio di gara è piuttosto equilibrato con il CMB che prova a pressare un attento Atletico Cassano che, quando può, colpisce in contropiede senza però impensierire troppo Weber. Dibenedetto, dall’altra parte, non si fa sorprendere dai tiri dalla distanza di Sanchez che ci prova in due occasioni mentre il “volto nuovo” biancoceleste Gargantini prova subito a inserirsi nei meccanismi dei pellicani e riesce ad arrivare in area di rigore palla al piede: Weber lo chiude.

La partita si sblocca al 7’ con uno strepitoso destro di Cutrignelli che s’insacca alle spalle del portiere avversario al termine di un’azione personale del capitano biancoceleste.

L’Atletico Cassano continua a difendersi bene e, sempre dalla banda destra, prova a punire il CMB con Caio che, però, viene chiuso in corner. Sanchez e Castrogiovanni ripartono in velocità ma Dibenedetto è attento e, in uscita, anticipa il numero 22 lucano.

Ancora Caio, sempre dalla destra, mette in mezzo per De Cillis, chiuso da Weber. Perri prova a imbeccare Moraes con un lungo lancio dalle retrovie: il brasiliano tenta la girata al volo ma il tiro è smorzato e l’intervento del portiere avversario facile.

Caruso ci prova da dentro l’area ma Dibenedetto è sempre un gigante tra i pali, mentre Moraes non riesce a dare potenza al suo tiro dalla sinistra.

Il primo tempo si chiude con un palo colpito da Calderolli a due secondi dal suono della sirena, mentre la ripresa si apre con Cutrignelli che impegna subito Weber.

Ma è il CMB a cercare con più insistenza il gol del pareggio: prima con uno scambio Caruso-Calderolli in area di rigore intercettato da Dibenedetto che prova a rilanciare subito per Alemão Glaeser che trova la pronta risposta di Weber. È proprio il portiere brasiliano del CMB a cercare il gol da centrocampo ma il suo tiro termina alto, mentre Caruso, dalla sinistra, mette alla prova i riflessi di Dibenedetto.

A beffare il portiere biancoceleste, al 10’, è una fortuita deviazione di Castrogiovanni su un tiro da fuori area di Calderolli. Il CMB trova così il gol dell’1-1.

Matteo Gargantini, all’esordio in maglia biancoceleste, segna il gol del momentaneo 2-1 (foto di Alessandro Caiati)

L’Atletico Cassano, però, non si lascia scoraggiare: un bel uno-due tra Gargantini e De Cillis termina con un nulla di fatto. Cutrignelli ci prova prima dalla sinistra, poi con una spettacolare rovesciata: decisiva la deviazione di Weber.

Sugli sviluppi del calcio d’angolo che ne consegue è il neo-arrivato Gargantini che, dalla destra, fredda il portiere avversario e riporta in vantaggio l’Atletico Cassano.

Mister Scarpitti schiera Zancanaro nel ruolo di quinto uomo di movimento e a 3’ dalla fine è Caruso a trovare il gol del definitivo 2-2, anche se il pallone, che impatta sul palo, rimbalza e torna in campo, non sembra aver attraversato la linea di porta.

L’Atletico Cassano insiste fino alla fine, tenendo a bada gli attacchi dei lucani che continuano a giocare con il portiere di movimento: Cutrignelli, con un destro dalla distanza, non centra lo specchio della porta e la partita finisce in parità.

Un punto che consente all’Atletico Cassano di raggiungere il Sammichele (sconfitto in casa del Futsal Cobà) in quarta posizione a quota 15, a una lunghezza dal Real Rogit che, vincendo in casa del Futsal Bisceglie, si è portato a 16 punti.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Matteo Gargantini (foto di Alessandro Caiati)

Arrivato a Cassano da appena una settimana, Matteo Gargantini ha subito dimostrato che può essere un valore aggiunto per il roster di mister Pablo Parrilla che ha avuto subito fiducia in lui e il ventiduenne milanese non l’ha tradita trovando anche il gol del momentaneo 2-1.

«Sono molto contento per il gol – afferma Gargantini – ma ovviamente non per il pareggio. Ora dobbiamo metterci subito a lavorare per la prossima partita perché dobbiamo vincerla, come quelle che verranno dopo. Ho molta fiducia nei miei nuovi compagni e nella società. A Cassano c’è un amore immenso intorno a questa squadra: sono arrivato una settimana fa e ho trovato una società molto seria e sono riuscito subito a integrarmi nello spogliatoio».

Gargantini arriva dal Civitella Colormax, con cui ha iniziato la stagione in Serie A e ha deciso di scendere di categoria per sposare la causa dell’Atletico Cassano: «a Civitella non avevo molto spazio – ammette – e con l’apertura del mercato ho pensato che anche scendere di categoria avrebbe potuto darmi una mano per la mia carriera. Ho trovato subito l’accordo con il DG Vitulli e con gli altri dirigenti. Cassano è una bella piazza, che dà tanta visibilità e con tifosi che ci mettono il cuore. È proprio l’ambiente in cui mi piace giocare».

Un ambiente che merita molto per Gargantini che non si nasconde: «possiamo fare molto molto bene. Daremo tutto in ogni partita, siamo tranquilli, sereni e con il sorriso. Faremo bene».

ATLETICO CASSANO – CMB 2-2 (pt 1-0)

ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 6. De Cillis; 7. Caio; 8. Rella; 10. Cutrignelli (Cap.); 11. Perri; 20. Volarig; 21. Pina; 23. Casati; 27. Alemão Glaeser; 70. Moraes; 96. Gargantini. Allenatore: Pablo Parrilla

CMB: 1. Weber; 4. Calderolli; 5. Zancanaro (Cap.); 8. Nardolillo; 9. Caruso; 10. Sanchez; 12. Siletti; 14. Grippo; 17. Vega; 22. Castrogiovanni; 28. Giannace; 29. Ciampitti. Allenatore: Fausto Scarpitti

ARBITRI: Fabio Pagliarulo di Napoli, Enrico Pagano di Torre Annunziata e Paolo De Lorenzo di Brindisi (cronometrista)

MARCATORI: 7’21’’ pt Cutrignelli (AC) – 9’51’’ st Castrogiovanni (CMB) – 14’42’’ st Gargantini (AC) – 16’24’’ st Caruso (CMB)

AMMONITI: 5’02’’ De Cillis (AC) per proteste – 1’49’’ st Zancanaro (CMB) per gioco scorretto – 6’05’’ st Perri (AC) per gioco scorretto – 8’34’’ st Dibenedetto (AC) per comportamento antisportivo

i risultati dell’8ª giornata di campionato del Girone C di Serie A2 (fonte: tuttocampo.it)

la classifica del Girone C di Serie A2 (fonte: tuttocampo.it)

UNDER 19

Dopo la sconfitta subita domenica scorsa, al PalAngelillo, contro la Virtus Rutigliano (sotto 3-0, l’Atletico Cassano pareggia con le reti di De Lucia, Volarig e Giampietro che poi segnerà anche la rete del definitivo 6-4), l’Under 19 perde ancora: stamattina i baby-pellicani sono stati sconfitti 5-0 a Cisternino sul campo dell’Itria Football Club, nonostante un calcio di rigore parato da Alessandro Pellecchia.

L’Atletico Cassano subisce, così, la quarta sconfitta in campionato e resta fermo a 10 punti in classifica nel Girone S.

Domenica prossima, Volarig e compagni sfideranno, in trasferta, il Futura Matera che occupa la quarta posizione in classifica con 15 punti.

 

Tags: , , , , ,