fbpx

Una task force per il Centro Storico: la proposta dei residenti del borgo antico di Cassano

(foto dalla pagina Facebook “Cittadini del Centro Storico di Cassano delle Murge”)

Il Movimento Cittadino dei Residenti del Centro Storico di Cassano delle Murge non si ferma: dopo aver evidenziato l’immobilità dell’Amministrazione Comunale sui temi che riguardano il “paese vecchio” torna alla carica chiedendo che in un prossimo Consiglio Comunale (difficilmente, per questioni di tempo, in quello di sabato 6 giugno) venga inserito un punto all’ordine del giorno per la creazione di una task force per il Centro Storico.

«A 9 mesi di distanza dal primo ed unico incontro/dibattito fra l’amministrazione ed i residenti del borgo antico, visto l’aumento delle criticità e del conseguente degrado del nostro centro storico, – scrive Oreste Iavazzo a nome del Movimento nella richiesta protocollata stamattina al Comune – chiede di inserire come punto principale nell’ODG del prossimo consiglio comunale l’attuazione ed operatività di una vera “task force” dedicata esclusivamente al centro storico».

Dopo aver chiesto che una seduta di Consiglio Comunale venisse svolta nel Centro Storico, cosa che non si è potuta fare, dunque, il Movimento Cittadino dei Residenti del Centro Storico chiede alle forze politiche cassanesi di discutere per «attuare un piano anti-degrado e pulizia del Centro Storico».

La task force, nell’idea del Movimento, dovrà occuparsi di diversi aspetti: dagli stabili occupati abusivamente o ipoteticamente non vivibili alla violazione del colore delle facciate delle abitazioni non previste nel piano regolatore, dalle deiezioni canine non raccolte ai rifiuti abbandonati per strada e alle innumerevoli altre violazioni dei regolamenti comunali.

«Ne abbiamo sempre discusso – scrive Iavazzo – ma sostanzialmente non si è mai fatto nulla di concreto, non si è mai presa sul serio la problematica DEGRADO NEL CENTRO STORICO dove le criticità nelle varie strade e vicoli del paese vecchio sembrano proliferare».

Il residenti del Centro Storico ipotizzano la task force così composta: Angelo Giustino, vice sindaco e assessore alla Legalità; Carmelo Briano, assessore alle politiche per la sostenibilità e tutela ambientale; Michele Campanale, assessore alla rigenerazione urbana e attività produttive commerciali; Domenico Satalino, responsabile ufficio tecnico e attivisti del Movimento dei Residenti del Centro Storico di Cassano delle Murge.

La task force dovrà farsi portavoce portavoce e richiedere un eventuale aiuto anche all’Agenzia delle Entrate, alla Polizia Locale (interpellando anche i Carabinieri e Questura di Bari), alla Asl e alla Teknoservice, gestore del servizio di igiene urbana dell’ARO Bari 4 del quale fa parte anche il Comune di Cassano delle Murge.

I principali obiettivi della task force dovranno essere quelli di affrontare i problemi legati alla vivibilità del centro storico come affitti e occupazioni abusive; la pulizia («vanno attivati e previsti dei lavaggi settimanali delle strade e vicoli andando ad individuare delle zone più degradate») e la formazione «di speciali squadre di volontari che svolgano lavori di pubblica utilità a supporto degli interventi programmati dalla task force».

Il Movimento Cittadino dei Residenti del Centro Storico di Cassano conclude la nota protocollata con la convinzione, come affermato già 9 mesi fa che «in un periodo in cui la completa sfiducia verso la politica è ai massimi storici, la vicinanza ai cittadini sarebbe un bel segnale».