fbpx

«Un’altra Cassano… È obbligatorio pretenderla!». L’incredibile elenco dei grandi danni di Di Medio&Co.

una foto panoramica di Cassano delle Murge (foto d’archivio scattata da Vito Stano)

A seguito del comunicato diffuso dalla Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo “Perotti-Ruffo” che ha reso nota l’intenzione dell’Amministrazione Comunale di richiedere un’ulteriore proroga per il finanziamento per i lavori da eseguire sulla Scuola Secondaria di Primo Grado e «dopo aver appreso altre situazioni poco piacevoli», i gruppi consiliari di minoranza hanno diffuso, attraverso le rispettive pagine Facebook, «l’incredibile elenco dei grandi danni di Di Medio&Co.».

«Siamo obbligati a rendere noto a tutti quello che realmente sta succedendo dal nostro punto di vista, dal punto di vista dei cittadini, dal punto di vista della Nostra Cassano ormai in decadenza», scrivono i consiglieri di PrimaVera Cassano, SìAMO Cassano e Più Cassano.

Ecco, di seguito, «l’incredibile elenco» dei gruppi di minoranza:

  • Maugeri: da settembre 2017 la Regione ha espresso parere favorevole VIA, VINCA e VAS e avete dormito;
  • Casa Bianca: un avviso per manifestazioni di interesse e poi…il degrado;
  • Cinema Vittoria: ciao, ciao;
  • Sentenza per il pagamento del dovuto da parte degli eredi Giuliani: rinuncia all’eredità e in cassa zero euro;
  • Estate cassanese: solo per associazioni forestieri e Cassano vuota e al buio alle 20 di sera;
  • Cimitero: incuria totale e mancanza di loculi;
  • Strade: da motocross e povere nostre macchine;
  • Giardini pubblici: resi idonei per il pascolo;
  • Polisportivo: campo di patate;
  • Rifiuti: monnezza, tasse aumentate, disservizi e penali non incassate;
  • Accertamenti spediti in ritardo: danno di circa 300 mila euro;
  • Rifacimento sala consiliare: da ridere, da piangere e da… procura;
  • Antenna: sì sì all’installazione e ravvedimento (?) grazie a cittadini e opposizione;
  • Piani di Zona: si corre nel giorno della festa patronale per firmare il finanziamento della piscina di Grumo anche con soldi nostri per 40 anni dal 2020 al 2040;
  • Servizi socio-assistenziali: piano di zona approvato in ritardo, nessuna rendicontazione e anziani e disabili privi di sostegno familiare lasciati soli ad agosto;
  • Macchina amministrativa: scappati tutti e tutti a chiedere di trasferirsi, confusione totale, cittadini non ricevuti, assessori assenti, Sindaco latitante. Insomma una… Babilonia;
  • Polizia Municipale: un corpo ridotto ai minimi termini con un vigile idoneo a fare il vigile e trasferito negli uffici e un ex co.andante messo in un angolo;
  • Ufficio tecnico: il nostro ingegnere capo messo da parte e sostituito con un ingegnere di altro Comune che non è facile vedere nel nostro Comune;
  • Segretari comunali che non resistono a Cassano;
  • SUAP: fermo, inattivo come tutte le iniziative produttive e ovviamente non si creano posti di lavoro;
  • Infopoint turistico: chiuso anche nei mesi estivi;
  • Centro storico e periferie: abbandonate tra spaccio e desertificazione;
  • Borghi: senza servizi e senza cittadinanza;
  • Scuola Media: che figura di m…a.

«Aspettiamo altri danni o vi siete convinti che non fa per voi?

Per favore non ritornate con il ritornello che è colpa delle opposizioni, dei dirigenti, dei dipendenti, del cielo o della luna.

Semmai la colpa più grande dovete addossarla a quei poteri forti che vi hanno fatto votare: loro vi hanno sulla coscienza così come hanno sulla coscienza la morte del nostro paese», concludono i consiglieri Linda Catucci, Davide Del Re, Rocco Lapadula, Teodoro Santorsola e Amedeo Venezia.