fbpx

Via al 2° “Gran Premio di Cassano”: al Kartodromo della Murgia la tappa cassanese della Selettiva Sud del CNV Motoasi 2019

di Gianni Spina

(foto di Gianni Spina)

Si alza forte il rombo dei motori sull’asfalto del Kartodromo della Murgia: oggi e domani si corre il 2° “Gran Premio di Cassano”.

È la quarta tappa della “Selettiva Sud” del Cnv MotoAsi 2019, Campionato Nazionale Velocità.

Bikers combattivi (dai 9 anni in su), provenienti da diverse regioni, in sella alle loro moto cercheranno di conquistare i punti che spalancano le porte delle Finali di Adria, in provincia di Rovigo, che assegneranno in autunno i titoli nazionali MotoAsi nelle varie categorie.

Tra questi, in corsa per il successo di tappa, anche i piloti del team “Svalvolati on the Pit”, che sulla pista di casa vorranno fare bella figura e conquistare punti preziosi per la classifica, che già li vede nelle posizioni di vertice.

Per il secondo anno consecutivo gli “Svalvolati on the pit” organizzano il “mini-campionato” di cinque prove che, insieme alle altre “Selettive” d’Italia, compone il CNV. La tappa cassanese giunge dopo le gare già disputate di Casaluce (in provincia di Caserta), di Torricella e Mottola (in provincia di Taranto). A settembre, a Battipaglia, in Campania, l’ultima gara di questa entusiasmante “Selettiva”, prima del grande “finale”.

«È il secondo anno – dice il presidente Lazzaro Andriola – che organizziamo un campionato al Sud aperto a Pit bike, Ohvale e Motard sfiorando i 120 iscritti: un numero importante, che non ci aspettavamo».

«Tutto il team – afferma ancora Andriola – ha svolto un lavoro impeccabile. Era un sogno quando fantasticavamo qualche anno fa di realizzare delle gare di un certo livello nel nostro piccolo paese: con pazienza ed impegno ci siamo riusciti, è una grande soddisfazione».

Oggi, sulla pista rinnovata del Kartodromo della Murgia (via per Santeramo al km 3), si svolgeranno le prove libere, mentre domani, domenica 14 luglio, a partire dalla prima mattinata, si svolgeranno le qualifiche e a seguire, nel pomeriggio, le finali: Ohvale, Pit Bike e Motard le categorie in corsa.

«Ma non ci fermeremo qui – è la promessa conclusiva del presidente –: abbiamo in mente tanti progetti per il futuro degli Svalvolati e del nostro paese».

E allora, luce verde e gas a martello!