fbpx

Workshop conclusivo del progetto Entrefish: piccole imprese e giovani laureati per la pesca e l’acquacoltura sostenibili

La sede della Regione Puglia a Bruxelles ha ospitato il 26 febbraio u. s. l’incontro conclusivo del progetto “Entrefish – Sustainable entrepreneurship for stronger skills and new employment in fisheries and aquaculture SMEs”, finanziato dall’EASME (Agenzia Esecutiva per le PMI) nell’ambito della Call “Blue Careers 2016” (www.entrefish.eu).

Oltre 50 partecipanti tra operatori del settore, istituzioni, giovani laureati ed esperti si sono confrontati su competenze e imprenditorialità sostenibile nella pesca e nell’acquacoltura. Si è partiti dai risultati del progetto che, in Puglia ed in Francia, ha realizzato un percorso di formazione per imprenditori e giovani biologi ed economisti: 45 operatori del settore e 60 laureati che, assieme, hanno elaborato 13 piani d’impresa per lo sviluppo sostenibile di questi settori.

Al workshop, hanno preso parte, tra gli altri, rappresentanti dell’Agenzia europea EASME, della Commissione europea (DG MARE), della Regione Puglia, dell’Università del Salento, della Camera di commercio di Lecce e delle federazioni settoriali COPA-COGECA e FEAP. Tutti concordi nell’importanza di investire in percorsi di formazione continua come quello proposto da Entrefish: competenze tecniche multidisciplinari (ambiente, economia e finanza aziendale, biologia) e competenze imprenditoriali, favorendo l’avvicinamento dei giovani a questi settori e la collaborazione tra operatori della pesca e dell’acquacoltura.

Entrefish è stato realizzato da un partenariato pubblico-privato composto da: Istituto G. Tagliacarne, Arcadia Consulting Srl, CCIAA di Lecce-ASSRI, Camera di Commercio italiana per la Francia di Marsiglia, DINTEC, UNIMAR e Università del Salento.

Fonte: Ufficio Bruxelles Regione Puglia – Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo, Sportello Europa – Redazione Sistema Puglia