Vendere casa oggi non è facile, tra i grandi dubbi del futuro incerto e la voglia di capire come si evolverà il mercato immobiliare. A dispetto di quanto si pensasse, nonostante due anni di pandemia, i dati sono stati più che positivi: complice la voglia di cambiare, di darsi una seconda occasione e puntare al meglio per il proprio futuro.

Qualsiasi sia la necessità che accompagna la vendita di una casa, ci sono degli errori  – comuni – che non andrebbero commessi. Scopriamo insieme quali sono.

Quali sono gli errori da evitare per vendere casa?

Decidere di vendere casa è un passo importante, ma spesso la fretta fa commettere degli errori che potrebbero compromettere l’intero processo. Di seguito i più frequenti alla quale fare attenzione:

  • Sbagliare il prezzo di vendita

Il prezzo di vendita di una casa non si determina a seconda del proprio sentimento. C’è uno studio di base, con l’aggiunta del valore al metro quadro e una stima del mercato attuale. Non solo, si devono valutare le case in vendita della stessa tipologia (e zona) oltre che gli accessori che possono essere offerti.

Un professionista del settore conosce il mercato attuale e comprende quale sia il prezzo da proporre. L’importo finale viene arrotondato per eccesso, così da avere una piccola percentuale da poter togliere in fase di contrattazione.

  • Non avere tutti i documenti richiesti per legge

Ci sono una serie di documenti da presentare al momento della vendita della casa. Questi sono obbligatori  per legge e per confermare il soggetto proprietario dell’immobile e garantire che quanto affermato sia veritiero. È importante per comunicare al compratore quante stanze siano presenti, se è predisposto di scale o ascensore, sino all’abitabilità di un terrazzino o meno.

Visitando il sito https://visuraimmobiliare.com/ si avrà la possibilità di ottenere il documento, così da presentarlo durante la fase di vendita della casa. Da non dimenticare di evidenziare la classe energetica di riferimento, se la casa è a uso turistico o meno.

Tutte le persone che comprano una casa fanno attenzione non solo al prezzo, ma ai dettagli e di avere tutti i documenti conformi per legge.

  • Non valorizzare gli ambienti per la vendita

Valorizzare un ambiente significa venderlo più velocemente. Negli Stati Uniti si usa l’home staging, un modo innovativo di arredare e rendere gli interni di una casa in vendita a prova di acquirente.

Qui in Italia, questo uso non è ancora del tutto sviluppato, ma il consiglio è di rendere comunque piacevole la visione degli spazi. Una esperienza positiva aumenta il grado di interesse dell’immobile, tanto che le persone possono già pensare al loro futuro all’interno della casa.

La vendita fai da te deve essere curata nei minimi dettagli, mentre avvalendosi ad una agenzia si vedrà la differenza per la predisposizione mirata delle foto.

  • Non esaltare i punti di forza della casa

Un errore comune è non mostrare tutti i punti di forza della propria abitazione. Da una vista splendida al giardino per far giocare i bambini, sino ad un bagno simile ad una Spa.

Chi compra casa si lascia trasportare in primis dalle emozioni, per poi seguire a tutti gli obblighi e i dettagli importanti.